Project Description

Con questo romanzo irrompe fragorosamente nel panorama letterario italiano, in quegli anni segnato dai fasti del superomismo dannunziano, la figura dell’“inetto”. Alfonso è un giovane introverso e con qualche ambizione letteraria, costretto suo malgrado a una vita da mediocre impiegato. Un giorno conosce Annetta, la figlia del banchiere Maller, con la quale condivide l’amore per la letteratura e con cui intreccia una relazione. Ma sarà proprio la sua inettitudine, la sua incapacità a vivere e a relazionarsi, a costringerlo a prendere atto del fallimento totale del proprio progetto di vita. Alfonso con la sua patetica inadeguatezza riassume già in nuce tutti gli attributi del personaggio sveviano: incapace di vivere, inquieto e inconcludente, è vittima della propria diversità, ma al contempo capace più di altri di avvertire i segni latenti del disfacimento sociale. Con i suoi maldestri tentativi di riappropriarsi della propria normalità, e di reinserirsi nel consesso sociale, incarna la tipica figura dell’“inetto”, dell’eroe velleitario, dell’uomo senza qualità, volto all’analisi interiore e consapevole della generale crisi di valori. Crisi cui tuttavia non sa opporre alcun tipo di risposta positiva.

Espansione online
Edizione digitale – Si caratterizza per la sua dimensione nativa digitale. Testi e commenti sono arricchiti da tutta una serie di link multimediali che rimandano a risorse disponibili in rete (siti web, immagini, testi, articoli, video, interviste, spezzoni di film). Dunque un ebook che aspira a fornire un’esperienza di fruizione, e una lettura interpretativa, nuova e originale, grazie a tutta una serie di stimolanti (e a volte anche sorprendenti) espansioni online.

Acquista su

Scarica su iTunes Store
Compra su Amazon